Antica fortezza militare dell’Impero Austro-Ungarico

Trasformata in campo di concentramento e prigione dagli occupanti nazisti, tra il 1940 e il 1945. Anche conosciuta come la sala di attesa della morte, il campo di Theresienstadtè è stato una parte fondamentale della logistica della deportazione di migliaia di ebrei ad Auschwitz e altri campi di sterminio.

Tra le sue mura e le fosse perfettamente conservate, il visitatore conoscerà di persona gli eventi che portarono allo sterminio di migliaia di esseri umani, vittime della macchina nazista, così come i perversi metodi utilizzati.

Vi invitiamo ad accompagnare la nostra guida nella ricerca dei segreti del passato; passato nel quale i nazisti tentarono di nascondere, attraverso metodi di falsa propaganda, la loro disumana vocazione ingannando l’intero mondo attraverso la menzogna.

Include:

Guida italiana.
Trasporto privato: incluso, senza perdite di tempo ne camminate stressanti, giriamo tutta Terezin in 6 ore.

Orario:

Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica : 10.00 hs

Prezzo:

Adulti 43 € / 1150 CZK
Studenti  38 € / 1000 CZK
Minori di 13 anni 20 € / 540 CZK

Punto di incontro:

Tutti i nostri tour partono in via Celetnà 5, di fronte il negozio Swarovski, a pochi metri dalla Piazza della Città Vecchia.

Cerca l’Ombrello VERDE

In questo tour visiteremo:

2.-HISTORIA-DEL-TERCER-Reich
Storia del Terzo Reich

Il 10 di giugno del 1940, la Gestapo si mise a controllare Terezin e stabilì una prigione nella Piccola Fortezza..

Nel novembre del 1941, la grande fortezza fu trasformata in un ghetto.

Al mondo esterno, i nazisti la presentarono come un modello di insediamento ebreo, però in realtà fu utilizzata come campo di transito per gli ebrei europei diretti ad Auschwitz.

3.-PROPAGANDA-NAZI
Propaganda Nazista

Il 23 giugno del 1944, le autorità nazional-socialiste autorizzarono la visita della Croce Rossa per difendersi dalle voci sui campi di sterminio che iniziavano ad echeggiare in tutta Europa.

Il responsabile della Judenrat fu istruito nelle SS per fare il sindaco di Theresienstdt.

Per culminare l’inganno alla Croce Rossa, i nazisti fecero un film di propaganda girato il 26 febbraio del 1944, il documentario doveva mostrare che gli Ebrei vivevano bene sotto la protezione del terzo Reich.

4.-CREMATORIO
Forno Crematorio

Migliaia di Ebrei a Terezin vivevano nelle peggiori condizioni, epidemie, maltrattamenti fisici e psicologici, cattiva alimentazione, ammassati e ammalati aspettando l’ultimo passo verso la morte, facendo crescere di giorno in giorno il bilancio delle vittime.

Con il fine di incenerire i morti del ghetto, si creò un forno crematorio che entrò in servizio a settembre del 1942, secondo i registri, ci passarono oltre 30.000 persone.

5.SALA-CEREMONIAL
Sala delle Cerimonie

Uno spazio per il dolore e la riunione.

Nella Sala delle Cerimonie le famiglie ebree si riunivano per dare l’ultimo saluto ai propri defunti.

Tradizionalmente in questi luoghi, il cadavere doveva essere messo in una coperta bianca per essere a contatto diretto con la terra secondo il rito ebraico, ma il regolamento nazista degli oppressori non lo permetteva, i corpi erano portati al crematorio per essere inceneriti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Columbarium

L’ipocrisia nazista, riteneva utile avere un archivio delle ceneri, per fingere con la comunità internazionale e la Croce Rossa che avevano rispetto riguardo la memoria degli ebrei deceduti.

Un’ Altro dei montaggi propagandistici che caratterizzavano Terezin. Tuttavia, nel 1944 coscienti dell’eminente caduta tedesca, si ordinò la scomparsa per sempre delle ceneri, lanciate nell’acqua del fiume Ohri.

7.-BARRACAS
Caserme di Magdeburgo

Uno dei tanti edifici destinati a caserma, oggi è un museo con i ricordi dei giorni del ghetto.

La collezione mostra le attività culturali degli Ebrei richiusi nel campo. Fu tanto sorprendente la produzione artistica ebrea, che fu utilizzata dai nazisti per mostrare il campo al mondo come un campo modello, degno ed esemplare.

La collezione è un messaggio di speranza, forza e amore per la vita, nella paura dell’orrore e della morte.

SONY DSC
Piccola Fortezza

Durante i secoli fu utilizzata come prigione destinata a politici o nemici dell’impero Austro-Ungarico, il 10 giugno del 1940 la Gestapo prese il controllo della vecchia fortezza barocca murata per rinchiuderci i nemici del terzo Reich, comunisti, membri dell’antico esercito cecoslovacco, sacerdoti, omosessuali, ebrei e zingari.

9.-Monumento-al-Sufrimiento-Nacional-
Monumento alla sofferenza nazionale

Nel 1947 si creò il memoriale della sofferenza nazionale, successivamente denominata Memoriale di Terezin.

Oggigiorno è un cimitero e contiene le tombe di 10.000 vittime decedute durante la liberazione del campo nel maggio del 1945.

Il percorso descritto potrà essere modificato secondo il criterio della guida o per inclemenza di tempo.

Fai la tua prenotazione ora!!

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono

Giorno (richiesto) Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica

Quantità di persone (richiesto)